Terrificante: bimba nasce con embrioni dei fratelli in pancia.

L'attesa, si sa, è sempre molto alta nel momento in cui un nuovo essere viene al mondo. Ma, a volte, la realtà supera qualsiasi fantasia.

Un evento molto speciale si è verificato qualche anno fa a Hong Kong, quando questa bambina è nata. La piccola aveva un addome eccessivamente gonfio, tanto che i medici temevano che avesse un tumore. Erano quindi state fatte delle radiografie e si era proceduto con un intervento chirurgico. Ma quello che era stato trovato, aveva superato qualsiasi possibile previsione.

Tra la colonna vertebrale e i reni della piccola erano evidenti due grandi masse, ma non si trattava di tumori: erano due embrioni, uno di 8 settimane e uno di 10. Entrambi avevano il cordone ombelicale, gli arti, la colonna vertebrale, la massa cerebrale e le viscere sviluppati. Erano lunghi rispettivamente 37 e 35 millimetri. I medici ancora sorpresi dalla scoperta sono riusciti a rimuoverli. 

Si tratta del cosiddetto "fetus in feto": nella madre si sviluppano più embrioni - gemelli o, come in questo caso una tripletta - poi però uno dei feti si sviluppo intorno agli altri e li ingloba.  

In tutto il mondo, si conoscono solo un centinaio di questi casi. A volte, il gemello che ha "assorbito" gli altri non mostra alcun sintomo, per cui continua a vivere ignorando quanto accaduto nel grembo materno. 

Talvolta, però, gli arti del gemello si sviluppano successivamente. Come nel caso registrato nel 2012 in Cina: a una bambina di 11 anni, era cresciuto un terzo braccio dietro la schiena.  

Tuttavia, la storia più nota del genere è quella dell'indiano Sanju Bhagat, 36 anni, a cui era stato rimosso dal ventre un feto completamente sviluppato nel 1999.

È proprio vero che la natura riesce sempre a sorprenderci, e a volte decisamente a inorridirci. Per fortuna che la brutta storia di questa bambina si è risolta velocemente. 

Fonte:

Daily Mail

Commenti

Scelti per voi