Cinque gemelle cresciute sotto i riflettori, abusate dietro le quinte.

L'arrivo di gemelli in casa è sempre una notizia eccitante, per non parlare dello stupore che accompagna le triplette e via via a crescere. Le gravidanze multiple sono sempre ad alto rischio, ma non è questa la storia dietro alla famiglia Dionne.

Youtube/ bear908

Il 28 Maggio del 1934, le sorelle Yvonne, Annette, Cécile, Émilie e Marie vengono al mondo in una modesta casa di campagna, senza acqua corrente o elettricità, di Corbeil, Canada. Ad assistere al parto il dottor Allan Roy Dafoe e due ostetriche. Nessuno dei presenti si aspettava l'arrivo di cinque bambine, tutti pensavano che fosse in arrivo una coppia. All'epoca non si conoscevano storia di cinque bambini sopravvissuti al parto. le cinque sorelline, identiche, alla nascita pesavano appena 900 grammi.

Youtube/ bear908

I genitori Elizire Legros ed Oliva Dionne erano dei poveri contadini, ma questo parto eccezionale li aveva resi famosi. Visto che la famiglia aveva problemi di denaro, i coniugi avevano deciso di esporre le figlie alla fiera mondiale di Chicago. Quando però le autorità sono venute a conoscenza dei loro piani, hanno tolto loro la custodia delle figlie e il diritto di poterle vedere.

Youtube/ bear908

Le cinque bambine sono così cresciute in un ospedale, a prendersene cura il medico che le aveva fatte nascere e tre infermiere. Venivano sottoposte a degli studi e senza il consenso dei genitori. A un certo punto erano anche comparse nella pubblicità per uno sciroppo di mais e di una nota marca di cereali. Il medico era nel frattempo diventato famoso e ricco, grazie appunto alle bambine.

pinterest

Le bambine erano state allontanate dai genitori a causa della loro volontà di esibirle a una fiera, ma erano finite in una situazione non così differente. Quando il parco divertimenti "Quintland" era stato riaperto, le cinque sorelle erano state messe in una teca e più di 6.000 visitatori al giorno avevano potuto "godere" dello spettacolo. Le tasche di molta gente si erano riempite di denaro, governo compreso.

Youtube/ bear908

All'epoca il parco era il centro di attrazione più grande dell'Ontario. Le bambine prendevano parte a diversi spettacoli e c'erano anche calendari e bambole che le raffiguravano pronti per i turisti...

Youtube/ bear908

Alla fine, nel 1943, un avvocato ha aiutato le sorelle Dionne a tornare dai genitori, anche se ad attenderle non c'era esattamente una situazione migliore. Gli abusi non erano certo finiti. All'età di 19 anni, Yvonne, Annette, Cécile, Émilie e Marie avevano così lasciato la loro famiglia, perdendo qualsiasi contatto.

Youtube/ bear908

Come conseguenza di una vita del genere, le sorelle hanno tutte sofferto di problemi psicologici e interpersonali: alcolismo bipolarismo e diversi matrimoni finiti male. Émilie è morta all'età di 20 anni nel 1954 in seguito a un attacco epilettico e Marie è morta il 27 Febbraio del 1970 in seguito a un ictus.

Youtube/ bear908

Nel 1997, le tre superstiti hanno denunciato lo Stato dell'Ontario per danni, ottenendo un risarcimento di diversi milioni. All'età di 60 anni sono state intervistate per raccontare la loro storia da cui è stato tratto un film (a questo link un sunto di quanto raccolto dal canale televisivo che lo aveva prodotto).

Per fortuna che hanno potuto sempre contare l'una sull'altra!

Youtube/ bear908

Annette e Cécile sono ancora vive, di seguito vi proponiamo un video in cui qualcuno ha raccolto le immagini delle bambine nel tempo:

Molto difficile anche solo immaginare cosa possa essere stata la vita di queste bambine. Sicuramente le cose non sarebbero andate allo stesso modo se fossero nate ai giorni nostri. 

Un sollievo sapere che per almeno alcune di loro, ci sia stato un momento di riscatto.

Commenti

Scelti per voi