La donna prende un farmaco per la fertilità. Quello che i medici vedono nella sua pancia li lascia di stucco.

Il 1997 è stato un anno speciale per la famiglia McCaughey dell'Iowa (Stati Uniti) - Bobbi McCaugney è riuscita in un'impresa mai portata a termine prima di allora. Anche se Bobbi e Kenny avevano già una figlia di nome Mikayla, i due avevano deciso di provare con un'altra gravidanza. 

Isi

A causa di un malfunzionamento dell'ipofisi - una ghiandola endocrina del cervello che stimola l'ovulazione, Bobbi era stata costretta ad assumere il Metrodin, un medicinale specifico, che aveva funzionato alla meraviglia. Presto i due si erano ritrovati ad aspettare sette figli! Ovviamente si trattava di una gravidanza ad alto rischio, ed ecco perché i medici avevano consigliato loro di non avere tutti e sette i bambini.

Bobbi non aveva potuto lasciare il letto prima della nona settimana di attesa: doveva evitare movimenti che non fossero necessari ed era poi stata ospedalizzata un mese prima del parto. Nonostante tutti i rischi Kenny, Kelsey, Natalie, Brandon e Joel erano nati in salute, mentre Alexis e Nathan avevano delle disabilità che limitavano i loro movimenti.

Nel 1997, la sopravvivenza di sette gemelli era praticamente un evento unico, tanto che la loro storia era subito arrivata ai media e, grazie anche a molte donazioni, i McCaughney avevano potuto crescere i figli senza troppi sacrifici. Avevano anche ricevuto una casa dallo Stato dell'Iowa e un minibus, oltre a una scorta annuale di pasta e formaggio, due anni di copertura per i pannolini, insieme anche ad altri regali non strettamente necessari, come degli ingressi per Disneyland.

Pensate che inizialmente i bambini consumavano tra 150 e 170 pannolini a settimana. E più di settanta volontari si erano dati il cambio per dare una mano alla famiglia per nutrire, vestire e supervisionare i riposini dei piccoli. In genere in casa c'erano 8-9 persone al giorno. 

Tiberius

Adesso sono passati venti anni e i quattro ragazzi e le tre ragazze sono cresciuti.

"I ricordi, la gioia, il dolore [...] ci hanno portato dove siamo oggi. Un evento molto speciale", spiega Bobbi. "Sarà traumatico quando andranno via, succederà per tutti più o meno nello stesso momento".

Kenny Junior vuole studiare ingegneria, Joel informatica, Nathan scienze naturali mentre Brando vuole arruolarsi nell'esercito.

ada

Le ragazze invece hanno piani diversi: Kelsey vuole studiare musica, mentre Alexis e Natalie vogliono diventare insegnanti. 

Una famiglia unica e molto unita. Adesso la vita fuori dalle mura domestiche aspetta i sette: in bocca al lupo da parte nostra!

Commenti

Anche Per davvero