Bimbo subisce atti di bullismo per una maglietta.

William Gierke è un bambino che frequenta la quarta elementare. Un giorno, per una buona causa, indossa una maglietta rosa con su scritto: "Tough Guys Wear Pink" (I veri duri indossano il rosa). La maglietta, infatti, è di sostegno alla lotta contro il cancro al seno. Tuttavia, una volta in classe, William viene ridicolizzato a tal punto dai compagni (che lo insultano e lo appellano con nomignoli offensivi come "femminuccia") da sentirsi costretto, sotto l'effetto della paura, a chiedere alla mamma di rimanere a casa. William non vuole più tornare a scuola.

Youtube

Per questa decisione, la mamma di William aveva il cuore a pezzi. Il bimbo non aveva mai avuto problemi a scuola fino a quel momento e non poteva neppure credere che, quelli che erano stati i suoi amici fino a un momento prima, si rivoltassero ora assumendo l'aspetto dei classici bulli.

È a questo punto, tuttavia, che è intervenuto l'insegnante di William, Mr. Winter. Quando l'uomo infatti ha scoperto a quali problemi era andato incontro il suo alunno per quella maglietta, ha deciso di indossare una camicia rosa ogni giorno e per una settimana, in modo da mostrare il suo sostegno al ragazzino. 

Youtube

William si è fatto fare una foto, inviandola poi alla mamma che ha cominciato a piangere dalla gioia. La donna ha postato lo scatto su Facebook e in breve tempo è divenuto virale, una cosa che lei stessa non si aspettava. “È stato un modo per far sentire William al sicuro”, ha detto in seguito l'insegnante. “E anche per fargli capire che io volevo supportarlo”. 

Youtube

“Mi ha reso felice”, ha replicato il bambino, “e non mi sento più a disagio”. 

Il bullismo è un fenomeno sconcertante e pericolosamente in ascesa. Troviamo i nostri modi, nel quotidiano, per combatterlo sempre... anche prendendo esempio da Mr. Winter e dal piccolo William! 

Qui di seguito anche un video (in lingua inglese) con un'intervista ai protagonisti: 

 

Commenti

Anche Per davvero